Moto & Caschi
Moto & Caschi: annunci di acquisto e vendita usato

 
 

Carburatore e Iniezione : Funzionamento e Regolazione della Carburazione

Come funzionano i carburatori e gli iniettori? Vediamolo insieme

1. COS'E' LA CARBURAZIONE?

2. PRINCIPI BASE DI UN CARBURATORE

3. PRINCIPI BASE DELL' INIEZIONE

4. DIVERSI TIPI DI SOVRALIMENTAZIONE

carburatori e iniezioni

IL RUOLO DELLA CARBURAZIONE: Un motore necessita di combustibile per funzionare, come la benzina, il diesel o il GPL. Il ruolo della carburazione è di fornire al motore un Miscela aria/benzina in proporzione adeguata. Indipendentemente dal regime motore, l'apertura dei gas, l'altitudine, ecc....
Per una carburazione corretta si devono rispettare tre condizioni:
1. IL DOSAGGIO: Cioè il rispetto di una proporzione aria/benzina in modo da ottenere una combustione rapida e completa della miscela. Il dosaggio determina ciò che si definisce la ricchezza.
In teoria: Si ritiene che occorra bruciare una proporzione aria/benzina di 15g/1g.
In pratica: Per ottenere una combustione ottimale e dunque un'economia di combustibile, si brucia una proporzione aria/benzina di circa 18g/1g.
Miscela ricca: Se si resta sotto la proporzione di 18g aria / 1g benzina non c'è abbastanza aria per bruciare la benzina, questa imprecisione si tradurrà in un fumo nero allo scarico e un consumo eccessivo. All'estremo il motore rischio di rompersi.
Miscela povera: Se si supera la proporzione di 20g aria /1g di benzina la miscela sarà difficile da bruciare, la combustione diventa troppo lenta e i gas continueranno a bruciare durante tutta la discesa del pistone, cosa che causerà un riscaldamento del motore che pregiudicherà il suo rendimento termico. All'estremo si rischia di bruciare le valvole e deteriorare le candele.

2. L'OMOGENEITÀ: La miscela gassosa risultante dall'aria e dalla benzina vaporizzata deve essere perfetta.

3. La REGOLAZIONE: Permette una regolazione del dosaggio indipendentemente dal regime. Infatti, più il regime aumenta e più la benzina si lascia facilmente aspirare in rapporto all'aria. Si rischia dunque di avere un miscela troppo ricca. Per rimediare a ciò si utilizzano dispositivi d'automazione come un filtro d'aria addizionale o una regolazione del flusso di benzina.

carburatori
funzionamento del carburatore

PRINCIPIO di BASE di un CARBURATORE: Apparecchio nel quale il combustibile vaporizzato è mescolato ad aria. È nel 1976 che il sig. Gotteleib Daimler ha messo a punto il carburatore così come lo ritroviamo oggi.
Principio di base: Accelerando, si solleva il galleggiante (3), aumentando il volume d'aria immessa. Allo stesso tempo si solleva l'ago (4) che è interdipendente dal gallegginate.
L'aria che entra nel motore viene aspirata al passaggio benzina. Rilasciando l'acceleratore si crea l'effetto inverso.
1. Circuito di minimo.
2. Presa d'aria.
3. Galleggiante.
4. Ago
principi base del carburatore
PRINCIPIO DI BASE DI UN'INIEZIONE
Iniettore: Dispositivo che garantisce l'arrivo diretto del combustibile nei cilindri di un motore, senza l'intermediario di un carburatore. Offrendo migliori risultati che un carburatore, un iniettore può meglio controllare il deficit di benzina grazie alla gestione elettronica che gestisce un grande numero di parametri per limitare i consumi ed aggiungere elasticità al motore. Inoltre, una benzina iniettata da una miscela molto più omogenea che un carburatore. Resulta dunque una migliore combustione. Dunque si consuma meno benzina a uguale rendiment. O si ottiene più prestazione per un uguale consumo di benzina. Con l'uso dell'iniezione rispetto ad un carburatore si noterà un migliore rendimento ed un inquinamento inferiore. Un iniettore si presenta come un elettromagnete di cui il centro è interdipendente da un ago che (come sul carburatore) libera o ottura il passaggio della benzina in funzione degli impulsi elettrici inviati dal circuito elettronico.
1. Filtro a benzina.
2. Collegamento elettrico.
3. Avvolgimento magnetico.
4. Il centro magnetico.
5. Ago.
funzionamento iniezione

Definizioni correlate:

SOVRALIMENTAZIONE : Alimentazione più ricca del normale. Si introduce una quantità di combustibile superiore a ciò che il motore utilizza normalmente. Si forza con metodi chimici o meccanici, un aumento del volume di combustibile nel motore.

COMPRESSORE (Intercooler) : Apparecchio che comprime l'aria per iniettarne un più abbondante volume nella camera di combustione. Gira alla stessa velocità del motore. Il suo funzionamento è meccanico.

TURBO COMPRESSORE : Organo meccanico composto da una turbina e da un compressore fissato sullo stesso asse. La turbina è mossa dai gas di scappamento, il suo movimento muove il compressore.

PROTOSSIDO D'AZOTO : Gas iniettato nei condotti d'ammissione che ha lo scopo di creare una reazione chimica nella camera di combustione, per aumentare le prestazioni.